Luogo Evento

PITELLI (SP)
Chiesa Parrocchiale

Data - Ora

30 LUGLIO 2021
21:15
PITELLI (SP)

Pitelli è una della frazioni più grandi del Comune di La Spezia. Borgo di tradizioni e cultura, da anni è protagonista di un energico fermento associativo che mira allo sviluppo del turismo sostenibile e alla valorizzazione del paesaggio, dell’enogastronomia e del patrimonio storico.

La Storia

Il Borgo di Pitelli nasce durante il corso del cinquecento nel luogo in cui sorgeva l’antico porto medievale di San Bartolomeo di Cento Chiavi. Le sue origini sono rappresentate dallo stemma della frazione che raffigura tre navi saracene, tre fonti e tre colline a simboleggiare rispettivamente le origini costiere, le fonti termali del sottosuolo e le colline sulle quali il borgo sorge. La tradizione associa il nome al latino Petill(i)us o Petell(i)us, in riferimento ad una famiglia di consoli romani, i Pitillis, che avrebbe soggiornato in questa zona. Durante il corso dell’ottocento diviene un borgo molto popoloso e nel 1928 viene annesso dal Comune di La Spezia.

Da vedere

All’ingresso del borgo, sulla riva del mare, è possibile visitare l’antico oratorio di San Bartolomeo, risalente alla metà del cinquecento e costruito per rimpiazzare l’antica chiesa dedicata allo stesso Santo. Attualmente è sede di manifestazioni e eventi. La chiesa di San Bartolomeo Apostolo, patrono del Borgo, è stata consacrata nel 1734 quando l’antico Oratorio non era più sufficiente per accogliere la popolazione di Pitelli, in costante crescita. Realizzata in stile barocco, al suo interno conserva un crocifisso risalente al XVI secolo e un organo a canne ottocentesco. La facciata della chiesa è abbellita dalle statue raffiguranti San Bartolomeo, la Madonna del Rosario e Sant’Antonio. La forte vocazione politica del borgo è rappresentata da un cippo di marmo risalente al 1887, esposto in piazza degli Orti, che ricorda il circolo giovanile collettivista repubblicano di Pitelli. Non solo un monumento ma un simbolo dell’origine della coscienza politica socialista che ha da sempre rappresentato il Borgo e ha dato vita alla lotta antifascista.

Fonte: Borghi Autentici d’Italia https://www.borghiautenticiditalia.it/